Amplificatori acustici o apparecchi? Una breve guida alla scelta


Molte persone credono che con un amplificatore acustico sia possibile eliminare alla radice ogni problema di udito, amplificatori che possono persino essere acquistati direttamente online senza consulenza medica e che sono anche piuttosto economici. Abbiamo navigato sulle pagina del portale informativo InfoUdito, dedicato ai deficit uditivi e alle problematiche dell’orecchio e abbiamo scoperto che una credenza di questa tipologia deve essere eliminata alla radice.

Cerchiamo di scoprire perché:

  • Gli amplificatori acustici, come dice il nome stesso, hanno l’unica funzione di amplificare il suono. Sono prodotti preimpostati e che non possono essere personalizzati. Sono prodotti che non risolvono affatto un problema di udito, ma semplicemente aiutano coloro che hanno un leggero abbassamento a sentire bene in situazioni particolari come quando di trovano in ambienti molto affollati, centri commerciali e simili, o anche semplicemente ad una cena con molte persone. Inoltre si tratta di strumenti che andrebbero utilizzati per brevi lassi di tempo e che sono da considerarsi come una soluzione del tutto temporanea.
  • Gli apparecchi acustici invece sono in grado di risolvere i problemi di udito, offrendo, grazie anche alla personalizzazione delle impostazioni, la possibilità di ottenere un suono naturale e davvero privo di interferenze, un suono insomma impeccabile. Con questi strumenti è davvero possibile tornare a sentire al meglio, purché però vengano adeguatamente settati da professionisti del settore che hanno avuto la possibilità di sottoporvi ad una visita medica e che quindi sanno alla perfezione quale sia il problema di cui soffrite. Non fate insomma mai affidamento sul fai da te!



Gli apparecchi acustici oggi disponibili in commercio sono di varia tipologia. Se volete qualche indicazione di massima, vi consigliamo di scegliere:

  • Apparecchi acustici intrauricolari solo se il vostro problema di udito è lieve. Si tratta di strumenti infatti piccoli e poco potenti.
  • Apparecchi acustici retroauricolari se il vostro è un problema di udito di entità invece medio-grave. Questi apparecchi infatti sono grandi, potenti e davvero molto performanti.
  • Apparecchi digitali nel caso in cui desideriate la migliore ricezione del suono che sia possibile ottenere, veri e propri dispositivi di ultima generazione che eliminano alla radice i rischi in cui gli altri apparecchi possono incorrere come i fischi ad esempio.

Queste, come abbiamo appena detto, sono solo indicazioni di massima, giusto per permettervi di farvi un’idea. Sarà poi lo specialista su cui avete deciso di fare affidamento a guidarvi nella scelta, mostrandovi tutte le soluzioni più adatte per voi.

Condividi