iPhone 5, ecco i primi difetti


E’ solo da meno di un mese che l’Apple ha messo sul mercato mondiale il suo nuovo smartphone, l’iPhone 5, ma in molti si stanno impegnando ad individuare oltre alle novità e nuove caratteristiche della quinta serie dei melafonini della casa di Cupertino, anche qualche difetto che possa screditare l’iPhone 5 nei confronti dei concorrenti sul mercato come ad esempio il Samsung Galaxy S3, grande antagonista del terminale di Apple

iPhone 5

l’Iphone 5 è stato presentato da Apple come il migliore di tutti gli iPhone prodotti: ma non per questo Apple lo ha definito perfetto, anzi era convinta che sin dall’inizio ci sarebbero stati piccoli problemi, vista anche la numerosa produzione iniziale dovuta alle tantissime prenotazione (due milioni di richieste ancor prima di uscire sul mercato). Ed ecco che quindi in tanti hanno già iniziato a “spremere” in tutti i modi l’iPhone 5 per trovare quale possa essere un punto debole o un difetto che possa venire fuori sin dalle prime ore di utilizzo. Per essere precisi dobbiamo segnalare che il primo problema che è stato riscontrato (ma non confermato ufficialmente da Apple), riguarda la scocca in alluminio: pare infatti che la parte posteriore dell’iPhone 5 sia molto delicata (specialmente nel colore nero) e soggetta a graffi.



Anche i bordi della sottilissima scocca avrebbero generato malumori tra utenti che nella confezione hanno individuato delle leggere ammaccature che ne rovinerebbero il profilo. Altra problematica individuata sarebbe un problema nella gestione del flash della fotocamera che farebbe uscire dei bagliori viola sulle foto (problema che pare si potrò risolvere con aggiornamenti software). Infine è ormai stato confermato dalla stessa Apple il problema delle Mappe (tanto che pare siano arrivate le scuse pubbliche da parte di Tim Cook) e per la quale l’azienda di cupertino pare essere già al lavoro per fornire un servizio migliore che possa avvicinarli al precedente programma di gestione delle mappe, Google Map.

Condividi