Asus Padfone 3 in 1, smartphone, tablet e netbook


E’ finalmente arrivato anche in Italia da qualche giorno il famoso Asus Padfone, un semplice telefono che si trasforma in un tablet o in un netbook, tutto in una unica confezione e senza dover acquistare alcun accessorio, utilizzando esclusivamente la dotazione inclusa da Asus.

Asus Padfone

Il padfone infatti nasce come uno smartphone ma grazie alla dotazione “di serie” è possibile trasformarlo: oltre al telefono (molto bello ed accattivante grazie alla sua linea robusta e sottile che ne danno l’idea di un terminale molto leggero e ben rifinito) infatti sono presenti l’alimentatore Usb, cuffie di discreta qualità, il tablet, la custodia, la tastiera e il cavo per ricaricare gli accessori. Agganciando il telefono al tablet, prende vita quella che Asus chiama Padfone station , un vero e proprio tablet non proprio maneggevole (è più grande rispetto alla concorrenza). Collegando poi la tastiera al tablet, ecco realizzato un pratico netbook, dalla linea non elegantissima ma comunque accettabile, con una buona qualità dei tasti e con l’impressione di avere un prodotto solido anche se usato frequentemente, più di quello che si può immaginare da un dispositivo del genere.



In temi di prestazioni, Asus Padfone presenta un processore di ultima generazion Qualcomm Snapdragon S4 dual core da 1,5 ghz con 1 Gb di memoria ram e 16 gb di memoria per l’archiviazione dei dati. E’ presente una fotocamera HD da 8 megapixel, connessioni UMTS, Wifi, GPS, bluetooth e mini HDMI. Le espansioni sono effettuabili grazie allo slot SD-SDHC-MMC e due porte USB. Il sistema operativo che gestisce tutto il sistema è Android, nella versione 4.0 Ice Cream Sandwich in una versione poco personalizzata da Asus. Concludiamo questo articolo dicendo che in sostanza Asus Padfone, può essere considerato un ottimo smartphone, un buon tablet ed un discreto netbook, anche se le dimensioni sono rivedibili. Solo il prezzo ci sembra un tantino alto per lanciare questa nuova idea: 749 euro.

Condividi