Risolti i problemi di produzione per gli Hard Disk


E’ passato quasi un anno da quando i terribili alluvioni avvenuti in Thailandia, paese dove vengono prodotti la stra grande maggioranza di Hard Disk, hanno messo il ginocchio tutte le aziende al punto da causare grandissimi problemi nel settore hardware per personal computer, facendo lievitare i prezzi dei dischi in maniera elevata dovendo soddisfare una sempre maggiore richiesta di unità.

Hard Disk

Fortunatamente proprio in questi giorni è arrivata l’importante notizia per tutto il mercato della componentistica hardware per personal computer: tutti i problemi di produzione sarebbero stati risolti e i costi sarebbero in procinto di tornare sulle medie di oltre un anno fa. Oltretutto secondo una prima stima effettuata da esperti del settore tecnologico, il 2012 potrebbe essere un anno record come numeri per la produzione e vendita di unità disco considerate “tradizionali”. Si parla infatti di oltre 524 milioni di unità prodotto, con un incremento di oltre il 4% rispetto al passato, ed il dato sarebbe visto in notevole crescita anche per gli anni futuri.



Oltretutto il boom di vendite sarebbe spinto anche dall’uscita sul mercato del nuovo sistema operativo messo sul mercato da Microsoft, Windows 8, perchè in base alle prestazioni che la piattaforma chiederà al pc su cui verrà installato (ed ovviamente dimensioni), ci sarebbe un notevole numero di persone che sostituirebbe almeno l’hard disk del proprio computer. Prima di concludere è utile fare un cenno a quella che attualmente viene considerata l’alternativa agli Hard Disk tradizionali, ossia quelli SSD (Solid State Drive). Gli Hard Disk SSD si differiscono da quelli tradizionali per la differenza di memorizzazione in modo non volatile di grandi quantità di dati senza utilizzare parti meccaniche e con dimensioni minime. La tecnologia al momento più utilizzata è quella flash NAND che permette una distribuzione dei dati sull’unità in maniera più congrua e precisa. Unico neo degli Hard Disk SSD è ancora il prezzo, molto più alto di quelli tradizionali.


Condividi